Costantin Costantin Curelaru, in arte Costel... avevo notato le sue vignette in occasione della manifestazione di Uchronia a Bellinzona. nel 2008, l'ho poi rivisto a Losanna e a Lugano, dove abbiamo trovato il tempo per chiacchierare mentre realizzava disegni per l'uno o l'altro visitatore.
Ne è venuta fuori una breve intervista che riporto di seguito. Costantin è una persona semplice, all'inizio un po' timido e riservato, se ne sta lì a disegnare tranquillo, quasi a non voler dare troppo nell'occhio, ma è invece l'occhio di chi passa per il suo stand a lasciarsi subito attrarre dai suoi disegni e dalla sua bravura e sono in tanti a fermarsi e chiedergliene uno.

La prima domanda per rompere il ghiaccio. Come è nata la tua passione per il disegno?
Mi piaceva disegnare già dai tempi dell'asilo, all'inizio ritraevo solo animali, poi persone e più in là ho cominciato a copiare un po' di fumetti.
Sono nato in Romania e ho frequentato lì le scuole. A quei tempi di fumetti non ce n'erano tanti e manifestazioni sul fumetto, nemmeno a parlarne. Del resto ancora oggi anche se c'è piu' distribuzione di fumetti, non ci sono tante manifestazioni a riguardo, ricordo che negli anni '90 c'è stato un picco di interesse, poi più nulla.


Fra i fumetti più diffusi e conosciuti, c'erano sopratutto quelli francesi e a me piacevano molto, li compravo e poi li scambiavo con i compagni, è così che mi ci sono innamorato; ricordo ad esempio Rahan, uno dei miei personaggi preferiti, insieme a quelli umoristici della rivista Pif. Ne ho qui un paio, guarda.

Rahan e Pif

Li prendevo come spunto. Per migliorare la tecnica ho frequentato anche alcuni corsi di disegno.
Sono stato per 5 anni in polizia e ho frequentato anche la scuola sottoufficiali ma poi nel 2000 ho deciso di dare una svolta alla mia vita e sono venuto in Italia. Qui ho fatto diversi lavori, sono circa 5 anni che ho ripreso a disegnare, anche spinto da un amico che mi ha incitato a farlo.

Realizzi anche fumetti completi o fai solo disegni umoristici a se stanti? Come sei arrivato alle fiere di fumetti?
Mi piace il disegno umoristico, forse perchè all'inizio lo consideravo meno impegnativo, ma sottovalutavo la cosa perchè anche nel disegno umoristico e caricaturale c'è bisogno di solide basi, di conoscenza dell'anatomia e delle proporzioni.
Questo tipo di disegno mi permette di usare molta la fantasia. Io mi ispiro agli autori francesi e probabilmente si nota dal mio stile, ma mi piacciono anche gli Italiani, ad esempio Cavazzano. Le prime esperienze in fiere le ho fatte partecipando un paio di volte a dei concorsi, a Torino comics e Lanciano nel fumetto, dove ho avuto buoni piazzamenti. La svolta è arrivata quando ho conosciuto Fabio Romiti, alcuni anni fa. Era a Roma con Romero che mi piaceva molto come disegnatore. Così mi sono avvicinato e gli ho fatto vedere i miei disegni. Fabio ha voluto credere in me e abbiamo fatto un piccolo albo insieme, pubblicato dalla sua casa editrice Uchronia.

Sexy Beach
Sexy Beach
Vignetta originale da Sexy Beach

Osservando i disegni che esponi, vedo fra l'altro molte caricature, davvero ben riuscite, che mi dici al proposito?
Mi piace molto farle, ricordo che in fabbrica le facevo per i colleghi, ma anche a scuola ritraevo l'uno o l'altro insegnante o compagno di classe. Anche nei giornali della polizia facevo delle illustrazioni caricaturali, seguendo pero' una certa linea che mi imponevano e che non mi piaceva molto, perchè mi chiedevano di fare i personaggi più o meno tutti uguali, mentre a me piace variare, basarmi sulla realtà ritraendo gente magra, grassa, alti e bassi.

Le riconoscete?
Ronaldo

Sei molto veloce nel disegno, senza perdere per questo di precisione. Quanto impieghi normalmente per un disegno, colori da te o collabori con qualcuno o usi il computer?
Dipende dal disegno e dai dettagli che ci metto. Uso colori acrilici, faccio tutto io e tutto a mano, dalle matite all'inchiostratura e poi appunto i colori. Di solito faccio uno schizzo a matita per restare nelle proporzioni e poi ripasso a inchiostro. Mi piace disegnare corpi, come puoi notare dai disegni che vedi. Le ambientazioni ho cominciato a studiarle da poco, cerco di approfondire la tecnica. Anche le battute nelle vignette sono le mie, magari influenzate da qualcosa sentita o anche letta in giro.

Costel

Nelle manifestazioni a cui hai partecipato, che riscontri hai avuto?
Il pubblico è disponibile, buone reazioni, si divertono e mi fanno i complimenti. Questo mi sta motivando a continuare, ho fatto belle esperienze a sono andato molto in giro con Fabio, ma chiaramente c'é la famiglia e anche il lavoro che mi frenano un po'. Quindi per ora questa è solo una attività parallela che svolgo nel tempo libero. Cerco di dedicargli almeno un paio di ore al giorno, ma il tempo è quello che è. Lavoro in fabbrica e quando torno dal lavoro, magari c'è la bimba che piange... la moglie che mi chiama; la famiglia per me è importante e non voglio trascurarla. Anche loro mi sostengono ma da un'altra parte mi chiedono piu' presenza. Anche mia moglie lavora, abbiamo due bambine, 7 anni la grande e uno e mezzo la piccola. Questo è molto impegnativo, ci vuole tempo da dedicargli, mi piace parlare con loro e seguirle nella crescita.

Quindi disegni quando hai voglia e sopratutto, tempo. Aspetti prima di avere un lavoro o butti giù le tue idee sulla carta e cerchi poi di trovare un editore interessato?
Per la questione del tempo di cui ti ho detto prima, di solito aspetto di avere delle commissioni e infatti ogni tanto ne realizzo qualcuno. Attualmente ci sono un paio di cose a cui lavoro, ma per ora non ne posso parlare perchè appunto in fase di realizzazione e devo rispettare la privacy dei clienti. Quindi per ora mi resta poco tempo da dedicare ai progetti personali, ma spero che in futuro le cose cambino e ho già alcune idee in testa.

Qualche anticipazione? Progetti nel cassetto?
Mi piacerebbe fare delle strisce con un personaggio fisso, magari una donna, in varie situazioni ma storie autoconclusive. Vedremo. Ma mi piacerebbe fare un po' di tutto, anche una parodia con caricature di attori e politici, ecco, parodie di film ad esempio.

Matrix

Non solo caricature
300

Dedica

Il Blog di Costel: costelbd

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna