Anastatiche Diabolik e Dylan Dog

La grande avventura del fumetto

"La grande avventura del fumetto", una delle tante serie a fascicoli presenti in edicola di qualche anno fa...
Serie che sarebbe a quest'ora dimenticata se non fosse che aveva avuto la bella idea di ripresentare in edicola delle ristampe anastatiche dei numeri 1 di alcuni dei più famosi fumetti in circolazione.
Fumetti come Dylan Dog, Diabolik, Topolino e Batman.
La serie ha avuto ben poco successo anche perché mai distribuita effettivamente in tutta Italia ( si parla solo di alcune regioni in cui sono state distribuite delle copie campione con allegato una di queste ristampe).
Quindi ecco che delle ristampe a tiratura piuttosto limitata sono diventati dei "must have" per i collezionisti di questo o quel personaggio.
Oltre alla copia anastatica veniva allegato anche un cartoncino indicante alcune informazioni sull'albo in questione... particolare curioso è che nei fumetti spillati questo veniva allegato separatamente, mentre nei brossurati con le pagine incollate questo veniva accluso all'interno... naturalmente questo richiedeva che il suddetto cartoncino, in quest'ultimo caso, avesse le stesse dimensioni delle pagine del fumetto, cosa che non succedeva nei due altri casi.

Diadolik

Ho parlato di ristampe anastatiche degli albi, ma ovviamente non si tratta di albi che possano essere scambiati per gli originali, sia perchè la carta è patinata, quindi pià liscia, spessa e pesante degli originali, oltre naturalmente a rendere leggermente diverse le tonalità di colore nelle pagine interne, sia perché in ogni albo è stampato in bella mostra che si tratta appunto di una ristampa.
Entrando poi nel campo delle impressioni personali, e quindi da prendere con le molle, per quanto riguarda la rarità dei 4 albi, l'esperienza personale mi porta a dire che, nonostante le quotazioni di mercato siano opposte, gli albi più rari siano proprio quello di Batman e a seguire quello di Topolino, ma come potete ben immaginare i fans di DD e Diabolik hanno fatto schizzare le quotazioni degli albi dei loro beniamini molto oltre quello di Batman!!!

Devil & Hulk variante del nr. 11

Devil & Hulk 11 variante

Tra tutti gli albi di produzione Marvel ce ne sono ben pochi che rappresentano un interesse puramente collezionistico, al di là del piacere della lettura, in quanto tirature comunque notevoli e facilità di ordinazione presso lo stesso editore rendono facilmente reperibili la maggior parte degli albi. Forse proprio per stuzzicare gli appetiti dei collezionisti più incalliti la Marvel saltuariamente provvede a stampare delle varianti a tiratura limitata di questo o quell'albo. Albi che distribuiti solo a pochi eletti o venduti a caro prezzo, diventano immediatamente ricercatissimi ( e costosissimi ).
Tra tutti questo tipo di albi spiccano sicuramente per vari motivi le varianti del numero 11 di Devil & Hulk.
Il primo motivo è sicuramente la caratteristica unica di non avere una sola variante a tiratura limitata ma tre, una più rara dell'altra.
Infatti alla versione normale del fumetto sono state affiancate la versione gold, la più "comune" delle tre, in tiratura da 250/300 pezzi, alcuni dei quali regalati ai distributori più importanti, la versione black ( tiratura presunta 70/80 pezzi) e la fantomatica versione blu ( mai vista da me ma comunque confermatatmi da più voci affidabili) in tiratura di 10/20 pezzi, per quello che forse è il pezzo più raro della storia recente Marvel.
Per gold, black e blu si intendono i colori utilizzati per sostuire il verde originale dei riflessi in copertina.
Nella foto potete vedere la versione gold del fumetto oltre la lettera allegata scritta da "Alessandro distribuzioni" che conferma tirature e modi di distribuzione!

Ring Ring - Hugo Pratt

Ring Ring

"Ring Ring" è una rara brochure di Hugo Pratt, pubblicata in occasione della prima mostra di Pratt nel 1965 a Venezia, dall' Editore Il Cerchio. Nelle poche pagine viene presentata, a dir la verità in maniera un po’ fumosa e diciamo "astratta" la figura stessa dell'artista. Oltre a cenni biografici su Pratt, di particolare interesse, contiene alcune immagini, di cui una riproduzione vera e propria della serigrafia, immagine storica della mostra in questione. In poche parole, uno degli irresistibili (e inutili) ornamenti delle collezioni degli amanti di Pratt!!
Rimane solo da sottolineare come questo catalogo sia stato forse ristampato... ma non so indicarvi come riconoscere l'originale !! Quindi se qualcuno di voi mi sa aiutare anche in questo caso... :)

Ring Ring

Wheeling Fabriano

In passato abbiamo parlato di una famosa variante del volume Wheeling di Hugo Pratt pubblicato dalle stamperie di Genova per la Ivaldi, che differiva dall'originale per l'utilizzo di una partita di carta di Fabriano. Scelta dalla quale ne avevano tratto indubbio beneficio la qualità dei disegni e lo spessore del volume aumentato di un centimetro abbondante.
Sfruttando l'occasione della pubblicazione qualche tempo fa di un articolo di Antonio Carboni sulla rivista "Il Fumetto" dell'ANAFI, riprendiamo l'argomento e parliamo di quello che viene definito nell'articolo suddetto la seconda e più rara variante del volume in questione.
Cosa la differenzia dall'altra? Principalmente la costola, che presenta solo la scritta Wheeling in nero senza la firma di Pratt. Questo è senza dubbio l'elemento più significativo ma ritengo opportuno segnalare che anche alcuni colori, compresi quelli di alcuni disegni interni, hanno una resa cromatica leggermente differente dalla versione normale.
Questo mi spinge a pensare ( ma è una opinione personale, non supportata da nessun fatto) che si tratti di una seconda tiratura o qualcosa del genere.
Nell'articolo sopra nominato neanche Ivaldi è stato in grado di dare una risposta soddisfacente al quesito, e come lui molti altri collezionisti interpellati da me nel corso di ormai un paio d'anni (anche in discussioni sul web che dovrebbero essere ancora visibili).
Non posso chiudere che con una domanda: c'è qualcuno tra di voi che ne sa di più?

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna