Jim Canada numero 1 

Questa serie, pubblicata in Italia nel 1965/66 dalla casa Editrice Dardo in formato libretto spillato, ci fa conoscere l'eroico sergente delle Giubbe Rosse che da il nome alla testata.

Uomo senza macchia e senza paura, alle prese con le tipiche occupazioni di un tutore della legge nel freddo e selvaggio Yukon, dal difendere lo scalpo da agguerriti indiani al riportare alla calma qualche Trapper troppo nervoso.

Una serie interessante, ben disegnata, copertine che spesso sono delle piccole opere d'arte. Peccato che in Italia abbia avuto breve vita, contrariamente alle numerose uscite che ritroviamo invece in Inghilterra e Francia.

Mettetevi dunque comodi e seguitemi, che ve ne parlo... o per essere più precisi, ve ne scrivo e ve ne mostro.   

Thriller Comics 1Il personaggio nato dalla penna di Reg Bunn è originariamente apparso col nome di "Daring of the Mounties" nella collana inglese "Thriller Picture Library" (inizialmente "Thriller Comics") a fine anni '50. Questa prestigiosa collana ospitava diversi personaggi e anche classici a fumetti, tipo "L'ultimo dei Mohicani", "I tre moschettieri", "L'isola del tesoro"; pubblicata dalla "Amalgamated Press" ( in seguito "Fleetway Publications"), fu presente in edicola dal novembre del 1951 al maggio 1963, per un totale di 450 numeri, cadenza  prima bisettimanale e poi settimanale, 64 pagine in bianco e nero.

La collana trattava diversi temi legati all'avventura, ambientati nelle più svariate epoche: vi troviamo quindi western, cappa e spada, guerra, spionaggio, fantascienza, con personaggi quali Buffalo Bill, Robin Hood, Battler Britton, Spy 13, molti dei quali ripresi poi dalla francese Imperia e dalla italiana Dardo che molto hanno attinto dalla produzione Fleetway, basti pensare per l'Italia a Kit Carson, Robin Hood, Ögan, Sandor e gli albi di guerra della Collana Eroica. E si, ce ne sarebbe da dire sulla Fleetway... magari ne parliamo in un articolo a parte.

Il primo albo con Dirk Daring ( che secondo la Guida al Fumetto di G. Bono fu ispirato ad un film del 1952 con Tyrone Power) è il numero 217, pubblicato nel 1958. 32 numeri della collana furono dedicati al Mountie. Ecco di seguito un paio di copertine inglesi, la copertina del numero 217 è niente di meno che di Gallieno Ferri, storia illustrata da Sergio Tarquinio. Ecco la copertina del grande Ferri, attribuite a lui anche quelle del 228 e 323:

Dick Daring 1

ecco le altre 2, non sono molto convinto che siano però di Ferri:

Gallieno Ferri

Ancora un paio di copertine, quella del 220 è realizzata da Septimus Scott (1879-1965), illustratore inglese molto quotato in quegli anni e autore di diverse copertine della collana Thriller. L'illustrazione originale l'ho vista in internet su un sito specializzato, in vendita per circa 700 sterline.

Dirk Daring

Dick Daring

Questa invece è la locandina del film americano che avrebbe ispirato il personaggio, "Pony Soldier" (basato a sua volta su una storia del 1951 di Garnet Weston, "Mounted Patrol"). In Inghilterra il film si intitolò "Mac Donald of the Canadian Mounties", in Francia e Spagna "The last arrow", in Italia "L'ultima freccia". Per chi fosse curioso, un trailer in inglese con sottotitoli in francese è presente su Youtube a questo link: Pony Soldier

Pony Soldier

Un paio di copertine della collana Thriller reperite in rete, tutte di un certo fascino. Sarebbe certo una collezione interessante da intraprendere. La copertina del 434 è di Alessandro Biffignandi:

Thriller

Ma torniamo in Italia e a Jim; pubblicati dunque solo 16 albi, in formato libretto spillato 12.9x18 cm, 64 pagine in bianco e nero, dal settembre del 1965 all'aprile del 1966 nella "Collana Grandi Laghi", prezzo 50 Lire. La grafica delle copertine riprende pari pari quella dell' Imperia. Gli invenduti vengono poi come d'uso messi insieme in 4 raccolte; la cronologia degli albi mi è ignota, ma non credo che rispecchi quella inglese o francese. Riappare su Avventura Gigante e prosegue in parte su Gli albi di Kinowa, dal nr. 45. Ecco quindi le 16 copertine e alcuni interni:

Dardo

DardoDardoDardoJIm Canada L'inconfondibile tratto di Sergio Tarquinio: Tarquinio

Tarquinio

Le 4 raccolte portano nell'ordine i titoli: Il dominatore del nord, I fuorilegge delle foreste, I predoni dei grandi laghi, Il sergente indomabile.

Collezionisticamente parlando, una serie di non facile reperimento, tosto il numero 16. Anche le raccolte sono abbastanza rare. Proprio per questo la casa Editrice Mercury, specializzata in copie anastatiche, li ha recentemente ristampati, con tanto di cofanetto raccoglitore, aggiungendo anche gli inediti 17-20 (che sono fra l'altro già esauriti). Il tutto è a tiratura limitata di 150 esemplari per numero; ristampate anche le 4 raccolte che con gli inediti diventano 5. Eccole tutte e 5, con il cofanetto della Mercury:

Raccolte 1 e 2

MErcury

...e le copertine degli inediti 17-18 e 20... il 19 devo reperirlo, lo aggiungerò in un secondo momento:

Jim Canada Mercury

  20

Jim Canada è stato disegnato da numerose penne italiane, fra i vari artisti vanno citati Sergio Tarquinio, Vittorio Cossio, Franco Bignotti, Renato Polese, fra i disegnatori stranieri, Reg Bunn, Antonio Correa, Claude Bordet, Martin Salvador, Carlos Roume.

In Francia la serie édita dall' Imperia, nel classico "Petit Format" esce dal giugno 1958 a maggio 1986, arrivando alla bellezza di 297 albi con 68 pagine, poi 128 e 192, 56 raccolte. La maggior parte delle prime cinquanta copertine francesi riprende quelle inglesi. Molte delle suggestive copertine sono state realizzate dallo straordinario Rino Ferrari e precisamente, da fonti francesi, quelle dei numeri 5,6,9,10,15,16,19,20,25,26,29,30,33,34,39-42,45,46,49-56,59-62,.65-108,117,118,133, e le raccolte 1,3 e 4.

Ecco di seguito alcune copertine dell'edizione francese:

Jim Canada 2

 Imperia 1-6

Copertine ImperiaImperia  

Diverse copertine e informazioni sono state reperite nel Web, un grazie a chi le ha postate. Alcune informazioni sulle serie di Imperia e Dardo sono tratte dal Catalogo enciclopedico: BDM Trésors de la Bande Dessinée e dalla Guida al fumetto di Gianni Bono. Il Copyright del materiale pubblicato è degli aventi diritto.

Sono gradite come sempre notizie e precisazioni da chi ha conoscenze in materia e volesse condividerle con noi e con i nostri lettori. Non esitate a utilizzare il modulo qui di seguito per postare i vostri commenti o suggerimenti. Prossimamente schede su altri albi editi dalla Dardo negli anni '60, quali Robin Hood, Kinowa, Sandor, Davy Crockett etc. Tornate a trovarci!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna