Curiosando per i padiglioni del "Fantasy Basel" tenutosi a Basilea dal 14 al 16 maggio scorso, mi sono imbattuto nello stand di Maurizio Manzieri. No, non è vero, sapevo che c'era e sono andato a cercarlo di proposito, mi ero ben informato.

Di origini napoletane, Manzieri vive e lavora a Torino e collabora con diverse testate giornalistiche, realizza copertine di libri e riviste e illustrazioni in ambito fantascientifico e fantasy. A Basilea ha anche tenuto un workshop sull' illustrazione e per l'edizione del prossimo anno realizzerà il manifesto ufficiale dell'evento. Per l'occasione, esposte alcune delle sue opere, che vi mostro di seguito. Persona affabile e simpatica, abbiamo fatto una piacevole chiacchierata.

Sulla breccia da ormai due decenni, Manzieri è insegnante di illustrazione digitale a Torino, alla iMasterArt. Pioniere dell'illustrazione digitale, abbiamo ammirato i suoi lavori sulle copertine di innumerevoli romanzi di SF e fantasy. Conosciuto non solo in Italia, i suoi lavori pregiano le pagine di numerose riviste specializzate in tutto il mondo.  Voglio ricordare il premio ASIMOV'S SF da lui ricevuto nel 2014 quale miglior copertinista dell'anno, per l'illustrazione Paradises lost (Paradisi Perduti), realizzata per l'omonimo romanzo breve di Ursula Le Guin.

 Illustrazione per Lucca Comics & Games 2014:

Maurizio Manzieri sarà ospite d'onore anche a Lucca Comics & Games di quest'anno, per la terza volta consecutiva, non perdetevelo.

L'esposizione a Basilea

Alcune delle copertine che si fregiano delle sue illustrazioni:

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna