Locandina del Cartomics

Dal 26 al 28 marzo si è rinnovato a Milano il consueto appuntamento con il Cartoomics, giunto ormai alla sua diciassettesima edizione.
Molte le mostre da visitare e numerosi gli incontri con autori ed editori, alcune interessanti presentazioni delle novità editoriali del 2010, un nutrito spazio Cosplay e una vasta area game con le novità per gli appassionati di videogiochi e affini, la quarta edizione di "Ludica", che in 700 metri quadrati offriva oltre ai citati videogiochi anche un buon numero di stand dedicati ai giochi da tavolo, un settore che in Italia sta riguadagnando terreno. Inutile segnalare le immancabili bancarelle del fumetto da collezione e dell' usato, Action Figure, Gadget e tanto altro, tipo quelle che vendevano locandine da film, alle quali non ho saputo resistere.
Cercherò di fare un breve resoconto di quello che sono riuscito a vedere nella mia improvvisata e veloce visita del sabato 27, dopo una rapida decisione alle sei del mattino, orario in cui mi sono messo in macchina dalla solita piovosa Zurigo. Tappa a Lugano a prendere un caro amico e poi via oltre frontiera dove ci attendeva un bel sole.

Ad accogliere i numerosissimi visitatori, le statue di tre personaggi a grandezza naturale che risulteranno conosciuti ai più...

Super

Allora, da dove cominciare... presentata la nuova miniserie Bonelli "Cassidy". Purtroppo sono arrivato quando la presentazione volgeva al termine, ma di certo non mancheranno le occasioni per parlarne. Che dire...spero proprio che non sia deludente come Caravan.

Presentazione Cassidy

Fra le mostre voglio citare quella organizzata da "Il Cerchio Giallo" dedicata ai 50 anni di Segretissimo e al libro e fumetto di spionaggio in generale, con un occhio particolare al"Made in Italy". Innumerevoli le copertine originali dei libri che hanno ospitato le avventure dei numerosissimi personaggi come Nick Carter, OSS117 e Matt Helm, per citarne alcuni. Nomi che in molti della mia generazione risvegliano piacevoli ricordi.
Copertine eseguite dai migliori artisti del settore, assurti ormai a vere icone dell'illustrazione italiana, quali l'indiscusso maestro Carlo Jacono, seguito da Stefano di Marino, Maurizio Campidelli, Victor Togliani (quest'ultimo vincitore del premio "Carlo Jacono per l'illustrazione gialla" ) e tanti altri. Non mancavano naturalmente i fumetti di spionaggio, da Modesty Blaise a Petra Chèrie , Nick Fury e Dennis Cobb, passando anche per Alan Ford. Curiosa la locandina del film interpretato dalla nostra Monica Vitti, un'improbabile Modesty Blaise. Ecco una carrellata di immagini relative a questa mostra, denominata "Il grande gioco":

Il grande Gioco

I pannelli della mostra

Illustrazioni di Jacono

Nick Carter

Segretissimo

Illustrazioni di Togliani

Segretissimo

SAS con copertine di Crepax

Spie

Modesty Blaise

Nick Fury

Dennis Cobb

Petra chérie

Lo sconosciuto

Altra mostra interessante era quella dedicata alle città del fumetto, una panoramica sulle città che fanno appunto da sfondo alle avventure dei più svariati eroi dei fumetti, da New York a Paperpoli. Molte tavole originali in un percorso davvero suggestivo fra le fantasiose case dei paperi e futuristiche ambientazioni di Metropolis o Gotham City e le imponenti architetture dei maestri Franco-Belga.

Le Città del fumetto

Le città

Gordon


Bella anche la mostra dedicata a Karel Thole, illustratore ai più conosciuto per le copertine di Urania, e infatti la mostra era incentrata sui suoi acquarelli per le copertine dei "Romanzi di Urania".

Karel Thole

Per gli amanti dell'erotismo, presente una piccola mostra sulle illustrazioni di Nick Guerra, maestro del "Fetish".

Una Pinup di Nick Guerra

Per concludere e non certo ultima, in occasione della biografia a fumetti di Hugo Pratt disegnata da Paolo Cossi, presentate in mostre alcune tavole originali e acquarelli dell'autore, biografia della quale parleremo prossimamente.

Biografia Pratt


Molto interessante il piccolo catalogo "Annual 2010" dato in omaggio in fiera, con numerosi articoli sulle mostre, davvero interessanti ed esaustivi. Complimenti ai curatori.

Il catalogo



Tanti personaggi d'eccezione in giro per la fiera. Sergio Bonelli come d'abitudine assediatissimo da giornalisti e ammiratori ma sempre molto disponibile, eccolo mentre si prepara ad essere intervistato.

Sergio Bonelli

Action Fgiure

Fumetti da collezione

Fra i volti noti, Moreno Burattini, Davide Barzi del quale vi ricordo il recente fumetto su Giorgio Gaber, disegnato da Sergio Gerasi. Della partita anche il bravissimo Marco Santucci, simpatico e irriducibile lavoratore e Beniamino Del Vecchio. Presenti anche mostri sacri quali Sergio Toppi che purtroppo ho "toppato" per altri impegni.

Davide Barzi

G&G

Marco Santucci

Capitan America di Santucci


Ho avuto il piacere di incontrare il mio concittadino Enzo Troiano che presentava il suo ultimo lavoro "Harcadya", pubblicato dalle Edizioni Bottero, un fumetto di genere Fantasy, tema che in Italia non riesce a prendere piede. Peccato, la storia mi sembra valida e ve ne parlerò prossimamente.
Ecco nel frattempo la testimonial del fumetto, la cosplayer Alia Biagini nei panni di una delle protagoniste, Terya, e alcune immagini del volume, dedicato al grande e da poco scomparso Claude Moliterni. Seguono Alcune tavole di Enzo.

Alia Biagini

Harcadya

Una pagina

Tavole di Enzo Troiano

Troiano

Fra i nuovi personaggi presentati, cito ancora Harry Moon di Memola e Pueroni, in edicola per Planeta De Agostini da aprile, mi è parso interessante e ben disegnato.

HArry Moon

Per il cosplay, presenti fra gli altri gruppi ormai storici come la Legione italica 501 per Star Wars e i di tutto punto armati seguaci della Umbrella Corporation (Residen Evil) per dirne un paio.

Area Cosplay

Cosplay

Una strana infermiera?

Avatar

Le guardie dell'imperatore

Insomma, come d'abitudine una bella manifestazione a cui i fortunati milanesi avranno potuto dedicare certo più tempo di me.
Unica nota negativa, una volta dentro non si poteva uscire e rientrare nel caso si fosse voluto mangiare qualcosa di diverso e più sostanzioso dei miserelli panini imbottiti, molto poco imbottiti a dire il vero, in vendita al bar. Per lo stomaco c'è comunque sempre tempo e sulla via del ritorno ho mangiato una buona pizza a Lugano, cosa che mi ha non poco stupito. Merito del forno a legna. Ma questa è come al solito, un'altra storia.
A rileggerci!

 

Locandina UFO

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna