Alan, Bob e il Numero Uno

Riccardo Moni, figura storica di Lucca Comics, è stato negli anni l’organizzatore di mostre su personaggi: Dago, Julia e su autori come D’Antonio, Simone Bianchi, per citarne alcuni.
Per Lucca Comics e Games 2009 si è assunto il difficile incarico di organizzare una mostra su Alan Ford, coinvolgendo come collaboratori, il sottoscritto e l’amico R. Bartoli, che si può definire, senza dubbio, uno dei maggiori collezionisti italiani di AF e di tutti i personaggi a fumetti creati da Max Bunker.
Bartoli, di professione cuoco, è stato omaggiato dal Bunker con un suo personaggio su AF numero 387 “storie d’altri tempi”. Sempre lui è il fortunato (e da me invidiato) possessore di due copertine originali disegnate da Magnus, fra le più belle, DERBY e NATALE COL VAMPIRO..
Alan Ford non è un semplice fumetto bensì un mondo parallelo che dalla realtà ha sempre tratto spunto, ad oggi, tutti i suoi personaggi sono una testimonianza di un ben definito tempo storico.

Derby
Natale col vampiro

Alan Ford è anche una delle serie a fumetti con più allegati e gadget del panorama fumettistico italiano.
Organizzare una mostra su questo personaggio non è compito facile, proprio la complessità e i diversi punti di vista, tutti indubbiamente interessanti, possono far correre il rischio di valorizzare solo alcuni aspetti e tralasciarne altri, si pensi ad esempio, alla valenza collezionistica dei suoi albi e dei gadget, oppure alle copertine e disegni del ”Divino” Magnus, o ancora all’impatto dei testi e personaggi creati da Max Bunker.

Ma partiamo dall’inizio!
Ho già accennato, nella presentazione dell’articolo “sesso di carta”, all’incontro avuto a Lido di Camaiore con l’amico Moreno Burattini.
Proprio in quella serata sono state gettate le basi per la mostra, fatte tutte le valutazioni, comprese le difficoltà oggettive di dare una chiave di lettura limitata.
Bartoli ha praticamente citato a memoria tutti i nemici del gruppo TNT, e con Moreno hanno cercato di identificare tra di loro i più rappresentativi, io ho proposto di mettere in mostra tutti gli albi della serie ed è di Moreno l’idea di farlo rendendo visibili tutte le copertine.

Albi di Alan Ford

Abbiamo deciso di trovare ed esporre anche molti gadget, di ricreare il caratteristico negozio dei fiori, di mettere anche gli albi di tutti gli altri personaggi a fumetti creati dal genio Bunker: da Maschera Nera a El Gringo, da Gesebel a Dennis Cobb….

Il negozio di fiori
Gadget

Moni ha preparato delle schede, divise per anno, dove sono stati evidenziati i fatti salienti, dalla cultura alla musica, dell’anno in questione per rimarcare la vivace attualità che sempre ha contraddistinto Alan Ford.
Sono state redatte anche una serie di domande per una videointervista, da fare al Bunker in un prossimo viaggio a Milano.
Insomma, al termine della serata ognuno aveva ben chiaro il compito che doveva svolgere, il tutto sotto l’occhio vigile e la guida attenta di Riccardo Moni, che ancora una volta, ha dimostrato la sua competenza e il suo immenso amore per il mondo del fumetto.

Siamo finalmente arrivati al giorno dell’allestimento del materiale nelle sale di Palazzo Ducale, per esporre gli albi sono state fatte preparare apposite cornici, a mezzanotte ancora regnava il caos più totale... poi come d’incanto ogni cosa è andata al suo posto... il tocco finale le stupende sagome bidimensionali a grandezza naturale per una mostra che voglio definire semplicemente bella e interessante, da vedere assolutamente.

Kriminal

Satanik


Concludo con le foto scattate durante l’allestimento della mostra e rimandando ad un prossimo articolo la descrizione del percorso espositivo.

Si allestisce
Materiale vario
Max Bunker
Pannello esplicativo
Produzioni Max Bunker

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna